In tema di condominio degli edifici, non è previsto alcun obbligo di forma per l'avviso di convocazione dell'assemblea, sicchè la comunicazione può essere fatta anche oralmente

Novità

[ archivio novità ]

12/09/2011
Corte di Cassazione 1 aprile 2008 n.8449

In tema di condominio degli edifici, non è previsto alcun obbligo di forma per l'avviso di convocazione dell'assemblea, sicchè la comunicazione può essere fatta anche oralmente, in base al principio della libertà delle forme, salvo che il regolamento non prescriva particolari modalità di notifica del detto avviso; deve, quindi, ritenersi legittima la prassi, precedentemente non contestata, in base alla quale l'avviso di convocazione dell'assemblea condominiale, destinato ad un condominio non abitante nell'edificio condominiale, venga consegnato ad altro condominio, congiunto del primo.
RITENUTA ALLA FONTE SUI PIGNORAMENTI SUGLI STIPENDI Affidamento esclusivo. L'inidoneità educativa lo giustifica. Corte di Cassazione, 4 gennaio 2011 n. 186 Corte di Cassazione, 11 gennaio 2011 n. 450 Abolizione dell’ICI sull’abitazione principale Tutti i dubbi fugati. O quasi Le scadenze fiscali e previdenziali della settimana LA VERIFICA IN BANCA COLPISCE ANCHE LA SUOCERA DEL SOCIO L'ascensore non può ledere le parti comuni Per l’abuso del diritto non scattano le sanzioni