La disciplina del codice della privacy in materia di protezione dei dati personali

Novità

[ archivio novità ]

12/09/2011
Corte di Cassazione 4 gennaio 2011 n.186

La disciplina del codice della privacy in materia di protezione dei dati personali, prescrivendo che il trattamento avvenga nell'osservanza dei principi di proporzionalità, pertinenza e non eccedenza rispetto agli scopi per i quali i dati stessi sono raccolti, non consente che gli spazi condominiali aperti all'accesso a terzi estranei al condominio possano essere utilizzati per la comunicazione dei dati personali riferibili al singolo condominio.
BENI STRUMENTALI AMMESSI SOLO SE INDISPENSABILI Limiti all'applicazione dell'istituto comunitario dell'abuso di diritto NELLE SRL ASSEMBLEE CON GESTIONE AUTONOMA IVA E DIRETTE, RISCRITTA LA TEMPISTICA DI RISCOSSIONE CERTIFICAZIONE DEL BILANCIO DEI SOGGETTI IAS Iva sui fabbricati dei centri minori LA TRASMISSIONE DEL MODELLO RED Nodo indeducibilita` Irap per le aree dei fabbricati strumentali LO SCONTRINO PER I FARMACI DAL 01/01/2010 L'OBLAZIONE STERILIZZA LE SANZIONI