La disciplina del codice della privacy in materia di protezione dei dati personali

Novità

[ archivio novità ]

12/09/2011
Corte di Cassazione 4 gennaio 2011 n.186

La disciplina del codice della privacy in materia di protezione dei dati personali, prescrivendo che il trattamento avvenga nell'osservanza dei principi di proporzionalità, pertinenza e non eccedenza rispetto agli scopi per i quali i dati stessi sono raccolti, non consente che gli spazi condominiali aperti all'accesso a terzi estranei al condominio possano essere utilizzati per la comunicazione dei dati personali riferibili al singolo condominio.
Studi, tornano le lettere Consiglio di Stato, 11 gennaio 2011 n. 77 Casa familiare. Per la revoca dell'assegnazione conta l'interesse del minore Compravendita con “Ace” Gerico non esclude gli aumenti Restituita ai proprietari la casa concessa in comodato anche se in uso all'affidatario Mutui, miraggio portabilità LIMITI ALLA DEDUCIBILITA' DEGLI INTERESSI PASSIVI COMUNICAZIONI OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA SUPERIORI A 3.000,00 € Riflessi dichiarativi delle rivalutazioni degli immobili