La disciplina del codice della privacy in materia di protezione dei dati personali

Novità

[ archivio novità ]

12/09/2011
Corte di Cassazione 4 gennaio 2011 n.186

La disciplina del codice della privacy in materia di protezione dei dati personali, prescrivendo che il trattamento avvenga nell'osservanza dei principi di proporzionalità, pertinenza e non eccedenza rispetto agli scopi per i quali i dati stessi sono raccolti, non consente che gli spazi condominiali aperti all'accesso a terzi estranei al condominio possano essere utilizzati per la comunicazione dei dati personali riferibili al singolo condominio.
L'individuazione della casa coniugale non può fondarsi sul desiderio dei figli. AGEVOLAZIONI PRIMA CASA NEGATE IN CASO DI VENDITA AI FIGLI BOLLATURA, NUMERAZIONE E VIDIMAZIONE LIBRI SOCIALI E REGISTRI CONTABILI Corte di Cassazione, 26 aprile 2010 n. 9902 LA CONCILIAZIONE MONOCRATICA E' UN DIRITTO DELLE PARTI RIDUZIONI A OSTACOLI AL PRELIEVO SUI DIVIDENDI Equitalia agli agenti della riscossione le cartelle esattoriali mute sono nulle? COMPENSAZIONI DI CREDITI IVA MENO MARGINI SULLE COMPENSAZIONI