Il diritto del singolo condomino di installare l'ascensore non può ledere quello degli altri condomini all'utilizzo delle parti

Novità

[ archivio novità ]

25/09/2009
L'ascensore non può ledere le parti comuni

La Cassazione ha ritenuto corretta la decisione della Corte d'appello, che ha dichiarato nulla la delibera con cui si autorizzava l'occupazione stabile di parte del cortile comune e la chiusura delle prese di luce della scala condominiale.

Il giudice di merito, pertanto, dovrà stabilire caso per caso se l'installazione si configuri come semplice modifica delle parti comuni, inidonea a lederne la funzione, o se costituisca un'alterazione permanente e dannosa delle parti comuni o implichi un sensibile deprezzamento di unità immobiliari.

LA VENDITA DEL SECONDO BOX CON IVA AL 10% Corte di Cassazione, 21 aprile 2010 n.9464 LA MORATORIA FA I CONTI CON L'IRES GRATUITO PATROCINIO SENZA SOLDI Credito con visto dal 2010 AUTOTUTELA BOOMERANG PER IL FISCO COMPENSAZIONI CREDITI IVA, DAL 2010 LE NUOVE REGOLE TUTTI GLI ACQUISTI SOPRA I TREMILA EURO SOTTO LA LENTE DEL FISCO L'EX NON PAGA L'ICI SULLA CASA ASSEGNATA PER LE TABELLE MILLESIMALI MODIFICHE CON MENO VINCOLI