Con le ferie estive piu` tempo per la compilazione del Lul

Novità

[ archivio novità ]

05/08/2009
Con le ferie estive piu` tempo per la compilazione del Lul

Il dipartimento scientifico della Fondazione Studi dei consulenti del lavoro illustra, nel parere numero 4 del 23 luglio 2009, i termini di compilazione del Libro unico del lavoro (decreto ministeriale 9 luglio 2008), in caso di autorizzazione al differimento del versamento dei contributi. I tempi di compilazione del Libro unico del lavoro e la data per il versamento dei contributi, in caso di autorizzazione al differimento, sono coincidenti: il Libro unico del lavoro va compilato entro il giorno 16 del mese successivo a quello di riferimento, ma sono da ritenere tempestive, quindi non sanzionabili, le registrazioni effettuate successivamente, sempreche` avvengano entro lo stesso giorno in cui e` versata la contribuzione mensile. La norma – circolare del Lavoro n. 20/2008 – ha l’evidente “scopo (...) di uniformare il temine ultimo delle scritturazioni a quello relativo ai versamenti contributivi”. Il Ministero ha ulteriormente chiarito che “In caso di differimento degli obblighi contributivi risulta conseguentemente differito anche il termine per la compilazione del libro unico”. Le ferie del periodo estivo allungano i termini per le annotazioni: il datore puo` chiedere all’Inps il differimento del versamento contributivo in caso di chiusura estiva dell’azienda, presentando entro il mese di maggio dell’anno in cui intende procedere al differimento, la relativa richiesta, anche quando il periodo feriale non coincide con quello tradizionale estivo. Essa varra` per il mese di chiusura dell’azienda.
Corte di Cassazione, 4 febbraio 2010 n.2653 F24: modello ed istruzioni per la corretta compilazione IL MEDICO RISPONDE DI DANNO ERARIALE IN ASSENZA DI CONSENSO INFORMATO nuovo ravvedimento operoso Corte di Cassazione, 25 ottobre 2010 n. 21860 Dissimulazione dell'attivo e arresto della procedura di concordato Condanna a chi giura il falso per difendere un cliente. reddito d'impresa: limitazioni agli incentivi sugli interventi di risparmio energetico LA CASSAZIONE MANDA KO GLI STUDI DI SETTORE Corte di Cassazione 21 aprile 2010 n.9464