Il possessore di un assegno bancario, in cui non figuri l'indicazione del prenditore oppure cui l'assegno sia stato girato dal primo prenditore o da ulteriori giratari, sia con girata pienza che con girata in bianco, ha diritto al pagamento dello stesso in base alla sola presentazione del titolo

Novità

[ archivio novità ]

14/09/2011
Corte di Cassazione 14 luglio 2010 n.16556

Il possessore di un assegno bancario, in cui non figuri l'indicazione del prenditore oppure cui l'assegno sia stato girato dal primo prenditore o da ulteriori giratari, sia con girata pienza che con girata in bianco, ha diritto al pagamento dello stesso in base alla sola presentazione del titolo, senza che, se presentato per il pagamento direttamente all'emittente, questi possa pretendere che il titolo contenga anche la firma di girata di coluio che ne chiede il pagamento, applicandosi a tali ipotesi la disciplina dei titoli al portatore.
DETRAIBILI LE SPESE DI MEDIAZIONE LA VENDITA ONLINE DI BENI E` ASSIMILATA A QUELLA PER CORRISPONDENZA IN OSPEDALE VINCE LA TRASPARENZA CIRCOLARE N.012011 separazione coniugi. Possibilità di pronuncia parziale Al rifiuto del dipendente COMUNICAZIONI DATI IVA E DICHIARAZIONE IVA 2011 Niente sanzioni a chi paga alla Spa Corte di Cassazione, 19 luglio 2010 n. 16873 Corte di Cassazione, 21 aprile 2010 n.9464