Il possessore di un assegno bancario, in cui non figuri l'indicazione del prenditore oppure cui l'assegno sia stato girato dal primo prenditore o da ulteriori giratari, sia con girata pienza che con girata in bianco, ha diritto al pagamento dello stesso in base alla sola presentazione del titolo

Novità

[ archivio novità ]

14/09/2011
Corte di Cassazione 14 luglio 2010 n.16556

Il possessore di un assegno bancario, in cui non figuri l'indicazione del prenditore oppure cui l'assegno sia stato girato dal primo prenditore o da ulteriori giratari, sia con girata pienza che con girata in bianco, ha diritto al pagamento dello stesso in base alla sola presentazione del titolo, senza che, se presentato per il pagamento direttamente all'emittente, questi possa pretendere che il titolo contenga anche la firma di girata di coluio che ne chiede il pagamento, applicandosi a tali ipotesi la disciplina dei titoli al portatore.
Pronto il software per il libro soci Aliquota al 5 % per il nuovo scudo fiscale. Avvio prorogato a settembre LE FUNZIONALITA` DELLA PEC Corte di Cassazione 21 dicembre 2010 n.25877 Addebito nella separazione. E' reato cercare di annullare la figura paterna per non fargli vedere il figlio. RIPARTE IL PROCESSO TELEMATICO DOCUMENTI IN GIUDIZIO ANCHE A TERMINI SCADUTI La parte eccedente rispetto all`Irpef del socio e` utilizzabile in compensazione dalla societa` Bilancio in forma abbreviata e consolidato